Read More
question

Have A Question?

Misurazione del colore dei liquidi di frutta

Con i suoi colori vivaci, forme complesse, sapori diversi e interessanti, la frutta è un dolce naturale. Vi stupite che gli umani mangino frutta, in qualche forma, dalla notte dei tempi? I produttori più importanti al mondo di frutta e di prodotti a base di frutta conoscono l'importanza assunta dal colore nella percezione della maturazione e del sapore da parte del consumatore. Ecco perché da oltre 60 anni le società come Smuckers, PepsiCo, Kraft, ConAgra Foods e Chiquita si affidano all'esperienza e alla conoscenza di HunterLab nel fornire soluzioni per la misurazione del colore dei loro prodotti.

Preventivo Misurazione del colore dei liquidi di frutta
  • overview image

    La frutta che viene trasformata in liquido, come il succo di frutta, può richiedere un approccio di misurazione diverso a seconda dell'opacità del liquido. I liquidi a base di frutta molto opachi dovrebbero essere misurati con uno strumento per la riflettanza, mentre quelli traslucidi o trasparenti con uno strumento per la trasmittanza. Per maggiori dettagli riguardo alla misurazione dei liquidi, vi preghiamo di fare riferimento al seguente documento PDF: Tabella delle soluzioni di HunterLab.

    Nei liquidi opachi la luce non riesce a penetrare e la misurazione ottimale è quella che utilizza la geometria della riflettanza direzionale 45/0°. Questa è la geometria più vicina alla percezione del colore dell’occhio umano.

    Nei liquidi traslucidila luce passa attraverso il liquido, ma solo in modo diffuso, quindi non si potranno distinguere bene gli oggetti dall’altra parte. In base alla traslucenza del campione si potranno usare le modalità di misurazione della riflettanza e della trasmittanza. La regola del pollice:

    • se si vuole che il consumatore veda bene il pollice o dettagli del dito attraverso il liquido, bisognerà privilegiare la misurazione della trasmittanza.
    • Se invece non si riescono a vedere i piccoli dettagli, allora si deve preferire la misurazione della riflettanza utilizzando uno strumento direzionale 45°/0° sebbene sia possibile usare anche uno strumento con sfera geometrica diffusa d/8°.

    Il cammino ottico viene definito come lo spessore del campione dal punto in cui entra la luce al punto in cui esce. Per determinare la traslucenza si può fare un test molto semplice: è sufficiente versare un liquido in un contenitore trasparente che ne simuli lo spessore normalmente visto, porre il pollice dietro al contenitore e osservarlo attraverso il liquido.

    Nei liquidi trasparentila luce riesce ad attraversare con interruzioni o distorsioni lievi o nulle, quindi gli oggetti dall’altra parte sono ben visibili. Questi liquidi possono essere misurati solo con strumenti per la trasmissione.

  • Molti spettrofotometri di HunterLab hanno la versatilità di adattarsi alla maggior parte delle applicazioni di misurazione del colore. Tuttavia, questi strumenti particolari, che si basano su oltre 60 anni di esperienza, sulla conoscenza delle esigenze dei nostri clienti e dell'uso dei prodotti, sono i più adatti all'applicazione per questo settore:

    In caso di dubbi sul tipo di strumento da utilizzare per i vostri campioni, vi preghiamo di chiamare o di inviare un'e-mail all'assistenza tecnica di HunterLab. Saremo lieti di aiutarvi a scegliere lo strumento adatto.